C Femminile: A Chiavari ultimi minuti fatali per l'APS

Ultima modifica il Martedì, 25 Marzo 2014

Sul parquet dell’Aurora Chiavari va in scena la gara d’andata del primo turno playoff, con le ragazze biancorosse chiamate ad affrontare la coriacea formazione del levante genovese. La rosa savonese è finalmente al completo, ma le condizioni atletiche e psicologiche del gruppo non sono al meglio, a causa delle varie difficoltà che hanno reso quasi impossibile allenarsi nella parte centrale della stagione sportiva.

Il quintetto formato da Alvarez, Casto, Piovano, Manzato e Dagliano entra in campo determinato ed attento in difesa nel contenere l’esperta lunga avversaria Canepa, ma concede ingenuamente troppi rimbalzi e conclusioni facili alle padrone di casa, molto più reattive sulle palle vaganti.

Nel secondo periodo di gioco aumentano le difficoltà in fase offensiva per le ospiti, che non riescono a battere la chiusissima difesa chiavarese, e che non capitalizzano alcuni contropiedi (fermati spesso in maniera ben oltre il consentito dalle avversarie, non sanzionate però dai direttori di gara).

Nell’intervallo coach Benzo chiede alle sue ragazze una maggior determinazione, una superiore collaborazione in fase difensiva, ed una miglior ricerca di buone conclusioni in attacco.

Al rientro in campo le savonesi hanno quindi un altro atteggiamento, maggiormente combattivo, e lottano su ogni pallone recuperando lo svantaggio ed arrivando quasi a raggiungere le avversarie, che però con alcune fortunose conclusioni a canestro riescono a rimanere avanti nel punteggio.

Nell’ultimo periodo la gara procede in sostanziale equilibrio, sebbene le difficoltà in fase offensiva delle ragazze biancorosse rimangano evidenti, complice anche una direzione di gara troppo permissiva che premia l’aggressiva difesa delle padrone di casa.

A pochi minuti dal termine le ospiti sono ad un solo possesso di svantaggio, e difendono forte lottando su ogni pallone, ma purtroppo sono proprio i direttori di gara a condizionare il risultato finale, convalidando un tiro scoccato dalle avversarie ben oltre la sirena dei 24”, e dopo un paio di azioni sanzionando Casto con un inesistente quinto fallo (e successivo fallo tecnico per proteste), facendo sì che le savonesi si ritrovino da -2 con palla in mano, a -5 con palla in mano alle avversarie.

Mancano ormai poche decine di secondi alla fine della partita, e le biancorosse ormai sfiduciate non riescono più a riavvicinarsi alle locali, che chiudono la partita con una notevole serie di tiri liberi.

Le ragazze biancorosse sono chiamate ora a riscattarsi nel match di ritorno fissato per mercoledì 2 aprile presso il pallone di Vado, dove avranno la possibilità di portare alla terza e decisiva partita la serie contro questo avversario ostico (ma sicuramente alla portata).

AURORA CHIAVARI – AMATORI PALLACANESTRO SAVONA

Chiavari, lunedì 24 marzo 2014, ore 21:15

Parziali: 14-13 ; 19-12 (33-25) ; 11-17 (44-42) ; 19-11 (63-53)

AURORA CHIAVARI: Ortica I. 5, Vaccaro 13, Ortica E. 11, Canepa C., Diana 2, De Martini 2, Celano, Parodi 11, Canepa G. 13, Bonini 6. All.re: Migliazzi.

AMATORI SAVONA: Cerruti, Dagliano 11, Alvarez 11, Manzato 11, Piovano 15, Chionetti, De Martini, Titone, Bongiovanni, Casto 5. All.re: Benzo.

 

 

design by Tzagi
Copyright 2013 PALLACANESTRO VADO - P.IVA e C.F. 01603080092 Design by TZagi
Joomla Templates by Wordpress themes free